Il Tar di Napoli nega il “panino libero” a scuola

0
527

Roma – Rigettato il ricorso d’urgenza di una mamma che rivendicava il diritto di scelta
Niente “panino libero” a scuola nelle scuole napoletane! Il Tribunale di Napoli il 26 maggio scorso si è espresso contro la possibilità di portare il pasto da casa per la refezione a scuola «ritenendo che al diritto alla libertà di scelta individuale del genitore vadano contrapposti altri diritti fondamentali della collettività, anch’essi di rango costituzionale, come il diritto all’uguaglianza e alla salute e la partecipazione a una comunità sociale, quale appunto quella scolastica».
Con queste motivazioni il Tribunale ha rigettato il ricorso di urgenza presentato dalla mamma di un alunno di una scuola cittadina che aveva sostenuto la scelta di poter sostituire la refezione scolastica con un pasto portato da casa.
Per fortuna l’anno scolastico è finito, e con esso il tormentone della refezione scolastica, ma non sarebbe il caso – una volta tanto in tempo! – che proprio d’estate Ministero dell’Istruzione e della Salute facessero sentire all’unisono la loro voce con Linee guida valide su tutto il territorio nazionale, senza adottare i farseschi pareri e suggerimenti finora impartiti ai Ds come sempre soli a fronteggiare questioni di questa portata ma in cui non c’entrano niente?
CERIPNEWS