Varrica:”Da staff Orlando palese confusione”

0
441

Palermo – “La confusione cui è fatto riferimento è palese sia quella in cui incorre il dotto coordinatore della campagna elettorale del sindaco uscente. Con l’umiltà di chi non vuole mai smettere di apprendere, si fa notare come il riferimento alla pubblicità elettorale all’interno del citato articolo del regolamento comunale è contenuto al comma successivo, nel quale si fa una espressa deroga al divieto generale proprio nei confronti della pubblicità fonica. Ci hanno insegnato che “quod Lex voluit, dixit“. Lo dice i Presidente dell’associazione del Comitato Elettorale del M5S, Adriano Varrica replicando a una nota dello staff del candidato sindaco Leoluca Orlando. “Qualora il divieto non fosse stato applicabile – prosegue -, non sarebbe stata necessaria la deroga contenuta al comma successivo. Ed ancora peggiore appare il tentativo di confondere le acque riguardo la questione dei manifesti abusivi”. “A tal proposito – conclude-, portiamo a conoscenza che i manifesti – dei quali offriamo documentazione fotografica – sono stati rilevati in esposizione in data 13 maggio. Si ritiene che, proprio a mente di quella stessa normativa cui è fatto riferimento e considerato che l’attribuzione degli spazi è avvenuta solo il successivo 26 maggio, l’affissione sia stata eseguita in aperta violazione di legge”.

C.G.