Gas Natural vende gli asset in Italia e in Sicilia

0
442

 

Femca Cisl: “Non accetteremo cessioni spezzatino. Vanno tutelati lavoratori
e clienti”

Palermo – Gas Natural, una delle più grandi aziende di distribuzione
del gas in Sicilia e una delle maggiori a livello mondiale, ha
annunciato il disimpegno e la vendita degli asset in Italia. La
multinazionale spagnola lo ha ufficializzato nel corso di un incontro
svoltosi al ministero dello Sviluppo Economico, indicando fra le
ragioni di questa scelta, la mancata partenza delle gare d’ambito in
ritardo di quasi 17 anni. “Siamo fortemente preoccupati – commentano
Franco Parisi, segretario generale della Femca Cisl Sicilia e Nora
Garofalo, segretario generale della Femca Cisl – il piano di vendita
così come concepito dalla Gas Natural, prevede anche la cessione
separata solo di alcuni rami aziendali. Questo avrebbe una immediata
ripercussione negativa sui lavoratori, in particolare quelli dei
servizi. Non accetteremo soluzioni di questo tipo”. La Femca Cisl
punta il dito contro le inefficienze della burocrazia che hanno
bloccato l’avvio delle gare d’ambito nel settore del gas, che
avrebbero dovuto essere bandite già 17 anni fa. “Le follie
burocratiche italiane – commentano Parisi e Garofalo – fanno ancora
una volta scappare via dall’Italia gli investitori stranieri. Così si
distrugge lo sviluppo”.
L.C.