La Polizia di Stato scopre in provincia di Palermo una nuova piantagione di marijuana

0
431

 

Palermo – Agenti della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di coltivazione di piantagione di sostanza stupefacente del tipo marijuana e di furto di energia elettrica, Alberto Calabrese, pregiudicato palermitano di anni 23

Nell’ambito di un attività diretta al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti I Poliziotti della Sezione “Antidroga” della Squadra Mobile di Palermo, si recavano presso l’abitazione del Calabrese in una contrada fuori del centro abitato di Villafrati, per procedere a perquisizione domiciliare.

Le loro intuizioni si rivelavano giuste ed infatti venivano rinvenute in un vano di pertinenza dell’immobile, 43 piante di marijuana di altezza compresa tra i 60 ed i 120 cm, sottoposte a sequestro, unitamente al materiale occorrente per la coltivazione, fra cui 12 lampade alogene, 2 climatizzatori a parete e 14 trasformatori di corrente.

Inoltre si faceva intervenire personale tecnico dell’Enel che constatava che il vano era alimentato mediante allaccio abusivo alla rete elettrica.

Il Calabrese veniva sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio di convalida.