Campanella:”M5S. Candidatura Di Maio dimostra che per il M5S la democrazia è un optional”

0
552

 

Roma – “A chi non abbia avuto contatti stretti col M5S e il famoso staff, il teatrino della candidatura di Di Maio circondato da pallide comparse sembrerà grottesco. Ma cosa succederebbe all’Italia se Beppe Grillo diventasse il garante della vita democratica de Paese? Ci si metterebbe pochissimo a fare il governo dopo le elezioni. Anzi, alla lunga non sarebbero necessarie neppure le elezioni”.

Così il Senatore Francesco Campanella (Articolo Uno – MDP) commenta la scelta del candidato premier nel M5S. 

L’aspetto drammatico di tutta questa storia è che l’elettorato del M5S diventa sempre più indifferente a questa democrazia da operetta”, prosegue Campanella. 

Una volta, quando ero ancora nel M5S, dissi a Beppe Grillo che mi chiedevo quale fosse il livello di democrazia interna nel Movimento 5 stelle. Mi rispose testualmente: ‘Quello che ci possiamo permettere in questo momento’”, riferisce il Senatore.

 “Il risultato è sotto gli occhi di tutti”, conclude.