Campanella: “Crocetta ha gestito la Sicilia senza rispetto delle leggi e delle procedure”

0
497

 

Palermo – “Non se ne può più di dichiarazioni contro la mafia da parte di chi ha la responsabilità dell’attuale stato di prostrazione della pubblica amministrazione in Sicilia. – lo ha detto il senatore di Articolo 1 – Mpd Francesco Campanella a proposito delle dichiarazioni riportate dalle agenzie di stampa, del presidente della regione siciliana Rosario Crocetta – La madre della mafia è la cosa pubblica gestita male e l’amministrazione Crocetta ha gestito la Regione Siciliana come fosse il cortile di casa. Senza alcun rispetto delle leggi e delle procedure. Basta guardare come è stato affondato il settore della formazione, con procedimenti che sono arrivati davanti ad un giudice e non solo del giudice amministrativo ma anche di quello penale e contabile. Continuare a condannare la mafia con questo sfascio, questo peso sulla coscienza ha il nauseabondo e insopportabile odore della peggiore ipocrisia”.