La Polizia di Stato arresta rumeno sorpreso in un appartamento mentre aggredisce proprietario per farsi consegnare del denaro

0
397

 

Palermo – La Polizia di Stato è intervenuta in via Ponticello, dove un cittadino aveva segnalato al “113” la presenza di un uomo in escandescenza che lo minacciava di morte al fine di procurarsi del denaro.

I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, giunti rapidamente sul posto, hanno sorpreso Luchian Marius, 26enne rumeno, all’interno di un appartamento che si presentava con la porta d’ingresso aperta, gli ambienti a soqquadro e con numerose bottiglie di bevande alcoliche rotte sul pavimento.

La vittima, nel frangente raggiunta dagli agenti nell’appartamento di fronte, ha riferito che poco prima, aveva udito dei rumori provenienti dall’atrio della palazzina; successivamente, notando che i rumori erano diventati più forti e ravvicinati, aveva deciso di uscire sul pianerottolo della sua abitazione notando che l’appartamento di fronte, anch’esso di sua proprietà, presentava la porta d’ingresso aperta; una volta entrato, vi aveva sorpreso un uomo con un televisore in mano, intento ad uscire frettolosamente dall’appartamento.

Il malvivente, vistosi scoperto, dopo avere buttato il televisore a terra, lo aveva afferrato per il collo e, minacciandolo di morte, gli aveva intimato di consegnargli tutto il denaro in suo possesso.

La vittima era riuscita, tuttavia, a divincolarsi, trovando rifugio nel suo appartamento e, mentre il cittadino rumeno continuava a minacciarlo colpendo violentemente la porta con calci e pugni, aveva richiesto soccorso al “113”.