Carmelo Gattuso (#diventeràbellissima): “ecco come combattere la disoccupazione giovanile”

0
3701

 

Palermo – Il candidato alla carica di deputato regionale nella lista “#diventeràbellissima” Carmelo Gattuso, ha presentato presso il suo comitato elettorale un nuovo modello di creazione di lavoro a supporto dell’imprenditoria giovanile. “Nonostante la volontà di fare impresa nella propria terra – dichiara Gattuso – i giovani siciliani non hanno necessarie informazioni sui settori economici più attraenti e attrattivi in cui conviene investire per sviluppare business con maggiori possibilità di successo. Non vi è una corretta trasmissione delle informazioni in merito alla possibilità di partecipazione alle fonti di finanziamento locali, regionali, nazionali ed europee a sostegno dell’occupazione giovanile. I giovani che vengono a conoscenza delle modalità di ricezione dei contributi per fare impresa, attraverso finanziamenti pubblici, ritengono troppo lunghi e snervanti i processi burocratici ad essi connessi”. Ecco allora la proposta di Gattuso: “Proporrò la creazione di nuovi uffici, ognuno con competenze su un settore economico specifico, che chiamerò laboratori imprenditoriali. Le principali funzioni di questi uffici saranno:

–      Indirizzare i giovani ad investire nelle attività economiche maggiormente redditizie in seguito a delle ricerche di mercato specifiche per settore economico di riferimento.

–      Selezionare, reclutare e formare i futuri imprenditori siciliani. Attraverso processi di selezione specifici e mirati a far emergere competenze e meritocrazia, l’ufficio avrà il compito non solo di selezionare la classe dirigente del domani, ma anche di investire su queste risorse attraverso corsi finalizzati a trasmettere le nozioni gestionali e fiscali basilari per poter avviare un’attività imprenditoriale.

–      Tutoraggio e presentazione progetti imprenditoriali agli enti pubblici. Gli imprenditori verranno seguiti da tutor il cui ruolo consisterà non solo nella ricerca delle forme di finanziamento pubbliche più veloci, ma anche nell’assistere i giovani nella trascrizione e presentazione dei progetti.”

Infine, secondo Gattuso, i giovani imprenditori dovranno obbligatoriamente rimanere con le proprie imprese in Sicilia per almeno 5 anni, dando vita a nuove start-up e a tanti nuovi posti di lavoro in Sicilia.