Sit-in diritti negati ai disabili

0
1103

 

Palermo – Manifestazione di protesta oggi, davanti Palazzo Comitini in via Maqueda, dove sono state ricevute diverse associazioni di familiari, operatori e sindacato per discutere dello stato di attuazione dei Servizi di Integrazione Scolastica negati ai disabili : assistenza autonomia e comunicazione, trasporto, convitto e semi convitto, attività integrative, igienico-personale per le scuole di ogni ordine e grado della Città di Palermo e del Comune di Palermo, ancora non sono stati erogati; tali servizi devono essere per legge garantiti perché previsti dall’art.6 comma 1 della Legge Regionale n.24 del 05/12/2016, in ottemperanza alla legge 104/92, il DPR 616/77 e la legge 328/2000. Allo stato attuale, molti ragazzi disabili sono senza assistenza specialistica, privati loro, del diritto allo studio e all’ inclusione. L’assistenza all’autonomia e alla comunicazione sono importanti, ma in egual misura lo sono anche le attività integrative extrascolastiche: il convitto, il semiconvitto e le attività integrative extrascolastiche. Un mese di scuola è già passato e i ragazzi sono in classe senza assistenza, tutto questo fermo restando la grande professionalità dei dirigenti della Provincia regionale di Palermo. Noi della Cisal ci impegneremo e vigileremo affinché nel più breve tempo possibile questi ragazzi tornino alle loro attività scolastiche. Da oggi in poi noi dobbiamo esigere il rispetto delle pari opportunità, che non può essere assoggettato a nessun qualunquismo o difficoltà perché il rispetto della dignità umana e l’inserimento dei ragazzi diversamente abili è un diritto per chi vive situazioni di svantaggio e nello stesso tempo un dovere da parte delle istituzioni. Gli operatori da diversi anni sono la vera eccellenza del servizio, bisogna garantire e tutelare questi servizi occupazionali. L’incontro è terminato con l’impegno da parte delle istituzioni, che garantiranno l’avvio dei servizi entro pochi giorni e successivamente partiranno anche i servizi essenziali pomeridiani . Lo fa sapere in una nota il Dirigente Sindacale della Cisal Attività Sociali Giuseppe Cascino.

Vela Tommaso