Operazione “Teatranti”: dichiarazioni del Comandante Provinciale Col. Antonio Di Stasio

0
427

 

Palermo – “Sono anziani e soggetti deboli le vittime più frequenti, perché con maggiore facilità i malviventi riescono a carpirne la fiducia apparendo come finti tecnici del gas, finti assicuratori, finti addetti di enti o operatori di servizi pubblici, ecc..

“La prevenzione rimane pertanto la migliore difesa”, a testimonianza della volontà di scongiurare, attraverso l’informazione, ogni genere di reato nei confronti di persone sole o in difficoltà. Per questo l’Arma dei Carabinieri organizza incontri con gli anziani per discutere di ogni problematica connesso con la loro sicurezza: si creano, cosi, relazioni personalizzate con ognuno di loro e con la cittadinanza tutta al fine di alimentare un rinnovato sentimento di fiducia verso l’Istituzione.

Si concretizza, in questo modo, il più arduo compito della rassicurazione sociale e si realizza, contestualmente, quel “senso di vicinanza alla popolazione” alla quale l’Arma dei Carabinieri rimane “nei secoli fedele”.

Ricordate che quando avete un minimo dubbio in merito potete chiamare il numero di emergenza “112” a qualsiasi ora del giorno o della notte oppure l’utenza telefonica della Stazione Carabinieri del vostro comune. Possiamo aiutarvi ad affrontare e risolvere i piccoli problemi e, ancor più, potete Voi aiutarci a capire meglio le vostre esigenze per orientare in modo sempre più efficace le nostre attività.

Meglio un falso allarme, che una truffa subita.

E, al riguardo, a pochi giorni dal 127° anniversario della sua scomparsa, voglio ricordare una storica e appropriata citazione di Carlo Collodi, conosciuto in tutto il mondo come il celebre “papà” di Pinocchio (di cui è famosa anche la foto tra i due Carabinieri): “Non ti fidare, ragazzo mio, di quelli che promettono di farti ricco dalla mattina alla sera. Per il solito, o sono matti o imbroglioni! Dai retta a me, ritorna indietro!”