Al comune di Palermo servizi bloccati per l’assemblea dei lavoratori part time

0
709

 

Palermo – Partecipazione massiccia dei lavoratori part-time stabilizzati del Comune di Palermo – dichiarano i sindacati – in merito all’assemblea che ha costretto l’Amministrazione Comunale a chiudere molti uffici tra i quali Tributi, SUAP, Ragioneria Generale, Scuole, Polizia Municipale, Stato Civile, causando gravi ed inevitabili ripercussioni negative sui servizi pubblici. Perchè si è giunti a questo? Perchè la richiesta dei sindacati di un incontro con l’Amministrazione comunale è andata nel vuoto. Infatti la risposta meno attesa è stata che tutto verrà rimandato a dopo le elezioni di novembre. Ma in questo modo l’Amministrazione comunale ha violato gli impegni presi con le organizzazioni sindacali che risalgono allo scorso 6 ottobre con l’intento di aprire entro 10 giorni il tavolo di confronto sull’incremento orario. I lavoratori riuniti in assemblea hanno dato mandato ai sindacati di procedere con iniziative di lotta più dure ed organizzare da subito un sit-in che si terrà, sia per il personale part-time sia ASU, oggi pomeriggio dalle ore 15,00 davanti Palazzo delle Aquile. I lavoratori chiedono di essere stabilizzati a 36 ore come tutti i comunali e questo in ottemperanza ai fondi che lo Stato ha già stanziato ler fare uscire questi lavoratori dalla precarietà infinita.

Ida Cangemi