Abusi sessuali sulle pazienti. La direzione di Villa Sofia-Cervello sospende il dr. Biagio Adile

0
785

 

Palermo – Quello che era un sospetto si è rivelato vero:Biagio Adile, ginecologo in servizio presso la struttura ospedaliera di Villa Sofia ha abusato sessualmente di una sua paziente tunisina di 28 anni in visita presso il suo ambulatorio. La donna, che afferma di essere stata abusata dal ginecologo durante altre visite, questa voltra ha registrato lo stupro con il suo cellulare. Le registrazioni hanno inchiodato il ginecologo Adile e per la Direzione aziendale di Villa Sofia – Cervello, avendo ottenuto dall’Autorità giudiziaria conferma delle notizie di stampa del provvedimento restrittivo, è bastato per disporre la sospensione dal servizio del dr. Biagio Adile.