La festa dei defunti tra tradizioni Etnico culturali tende a svanire in Sicilia

0
585

 

Palermo – Giorno uno la santa chiesa ricorda la festa di tutti i santi.

Giorno due commemorazione dei defunti in Sicilia è molto sentito perché tra la notte dell’uno novembre e il due novembre dove le persone vanno a trovare i propri cari al cimitero. Ai bambini viene fatto trovare dei giocattoli con dolcetti. Infatti vengono fatte delle fiere dove ci sono i giocattoli con i pupi di zucchero che prendono il nome di pupa a cena questo nome nasce dalla leggenda di un arabo che non avendo a cena creò dei pupi di zucchero decorati delle figure delle figure siciliane come i paladini accompagnate dalla frutta Martorana che decorata modificata a mano si riesce a creare dei frutti come se fossero veri infatti sono state creati apposta dai messe sui giardini dell’orto a posto di quelle vere delle monache del Monastero della Martorana fondata da una nobildonna di nome Eliosa Maratona nel 1194 Muffolette schiacciatine condite con olio sale pepe acciuga ecc, accompagnati da dolci taralli, biscotti ecc .

B.L.F.