Consegnato a Silvio Berlusconi e Gianfranco Miccichè il film “La voce negli occhi” sulla vita di Salvatore Crisafulli

0
638

 

Catania – Breve irruzione del regista Pietro Crisafulli alle Ciminiere di Catania durante la convention di Forza Italia, cui era presente l’ex Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Il leader del partito forzista è venuto in Sicilia per sostenere il candidato alla Presidenza della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Crisafulli, durante l’evento, ha consegnato a Gianfranco Miccichè e Silvio Berlusconi il libro “Con gli occhi sbarrati” e la pellicola “La voce negli occhi”, film che racconta la storia di Salvatore (fratello del regista Pietro Crisafulli), travolto l’11 settembre 2003, all’età di 38 anni, a Catania, da un furgone insieme al figlio, che stava accompagnando a scuola. La diagnosi è di stato vegetativo post-traumatico. Dopo le prime cure nei reparti di rianimazione all’ospedale di Catania e Messina viene trasferito, a causa della mala sanità siciliana, in Toscana a casa del fratello Pietro, in attesa di essere ricoverato presso un centro di Imola perché necessitava di urgenti cure riabilitative. Ricovero che non ottenne mai, né a Imola né presso altre strutture. A casa di Pietro, curato e amato e mai abbandonato dai suoi cari, avviene il risveglio. Dopo la consegna il commissario regionale di Forza Italia della Sicilia, Gianfranco Miccichè, ha fatto sapere al regista catanese che oggi incontrerà di presenza Silvio Berlusconi. «Per me questo sarà l’incontro più importante della mia vita. Lo desiderava tanto la mia dolce mamma Angela, che ripeteva spesso: “credo moltissimo in Silvio Berlusconi, solo lui potrà aiutarci”. Lo ripeteva spesso anche prima di morire. Ed io potrò finalmente onorare mia madre, mio fratello Salvatore e anche mio figlio Mimmo. Dopo questo incontro credo non ci sia altro passo importante da poter fare per far sapere e conoscere a tutto il mondo la nostra storia d’amore di sofferenza e di lotta continua». 

M.C.