Figuccia:”con forte astensionismo c’è rischio che votino i peggiori”

0
513

Palermo – “E’ un dovere recarsi alle urne per scegliere il nuovo
parlamento regionale e il presidente della Sicilia. Con un forte
astensionismo c’è il rischio che votino i peggiori, cioè coloro i
quali cedono alle promesse, soggiacciono ad un voto controllato o
peggio ancora votano solo per protesta ed alimentano lo sfascismo di qualche movimento nato per dimostrare che la politica fa schifo. I
siciliani, quelli che non chiedono secondo un metodo do ut des, devono da cittadini perbene scegliere il miglior governo per la Sicilia e le persone che meglio li rappresentano. Il mio è un appello al voto.
Affinché emerga dalle urne la migliore proposta per il governo della
Sicilia che a mio avviso è quella di Nello Musumeci e dell’Udc che
rappresento e che lo sostiene”. Lo afferma Vincenzo Figuccia,
candidato dell Udc all’Assemblea regionale siciliana e deputato
regionale.