Le telecamere di sorveglianza istallate pure nella IV Municipalità

0
707
discariche e rifiuti dati alle fiamme a S.Giovanni Galermo

 

Catania – L’intensificarsi della lotta contro gli incivili, da parte dell’amministrazione comunale, attraverso l’installare di telecamere di videosorveglianza, non può che essere accolta con grande favore dalla cittadinanza. Proprio nella IV Municipalità da anni Giuseppe Zingale, vice presidente della circoscrizione di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”, combatte contro il continuo proliferare di enormi discariche abusive che stanno letteralmente mettendo in ginocchio interi rioni. Nel corso di sedute itineranti, conferenze dei servizi – dichiara Zingale – e richieste di interventi ho potuto riscontrare che l’abbandono massiccio e illegale di rifiuti pericolosi avviene a qualsiasi ora del giorno e della notte in via Villa Flaminia, via Vigne Nuove, via Macello, davanti alla scuola “Padre Santo di Guardo” nei pressi di via Kolbe e sul viale Adriatico a Trappeto Nord. A questo bisogna aggiungere i contenitori dei rifiuti dati alle fiamme in passato nella zona di Largo La Madonnina con gli impianti ecologici di via Stefano Vitale, via del Fasano, via allegria, via Massimiliano Kolbe e Via Don Minzoni che rischiano di fare la stessa fine. Oggi finalmente le telecamere possono dare un aiuto fondamentale alle forze dell’ordine nella lotta contro incivili e criminali che abbandonando perfino rifiuti pericolosi come l’eternit perchè pensano di risparmiare sullo smaltimento legale dei materiali speciali. Questo “Grande Fratello” deve vigilare non solo sulle zone di Nesima, Canalicchio, Ognina, Circonvallazione e via Santa Sofia ma anche nei quartieri di San Nullo e San Giovanni Galermo. Territorio attraversati dai centinaia di pendolari provenienti dai paese dell’hinterland etneo dove da anni viene fatta la raccolta differenziata. Da qui la “furbata” di molti incivili di lasciare nel nostro territorio il sacchetto di plastica prima di raggiungere il centro di Catania.