Questa mattina pedalata per la Palestina per Gerusalemme

0
380

 

Palermo Quello che sta accadendo in questi giorni al popolo palestinese e alla Palestina, a partire dalla dichiarazione del presidente americano Donald Trump di trasferire l’ambasciata USA a Gerusalemme, le quali avvengono quasi contemporaneamente alla scelta di far partire il giro di Italia da Israele e in particolare da Gerusalemme, scelta sicuramente condizionata dal finanziamento israeliano per la nota manifestazione sportiva, non configura solo una grave lesione del diritto del popolo palestinese e della Palestina ma una grave violazione del diritto internazionale, storico, politico ed umanitario, con conseguente negazione degli organismi di garanzia internazionali, a partire dall’Onu e dalle risoluzioni che esso stesso ha emanato.

Il Santo padre ha rivolto vari appelli per ristabilire il rispetto che merita la città santa di Gerusalemme sottolineando ciò che rappresenta per le confessioni religiose.

La scelta presa dall’organizzazione del giro d’Italia legittima azioni e comportamenti illeciti, che così come la successiva decisione del presidente americano, colpiscono la coscienza e la dignità di milioni di persone provocando anche morti e feriti.

Per queste ragioni rivolgiamo un grido a tutte/i affinchè aderiscano all’appello sottoscritto da personalità della cultura e della società civile (fra i quali anche d’origine ebraica) e partecipare alla manifestazione che partirà dalla Statua della Libertà questa mattina alle ore 10.