La Polizia Municipale sequestra due autocarri per trasporto illecito di rifiuti

0
576
Vincenzo Messina, Comandante Polizia municipale

 

Palermo – La Polizia Municipale ha denunciato cinque persone per abbandono e trasporto illecito di rifiuti speciali, comminato oltre
seimila euro di sanzioni e sequestrato i due autocarri utilizzati allo
scopo, in due distinti interventi, compiuti rispettivamente in via
dell’Olimpo ed in viale Regione Siciliana.

Gli agenti del nucleo vivibilità ed igiene urbana secondo il piano dei
controlli del territorio predisposto dal Comando di via Dogali monitorano
con particolare attenzione alcune zone cittadine e periferiche, ritenute
più sensibili alla formazioni di discariche abusive.

Sovente alcune ditte incaricate di ristrutturazioni edilizie, anziché
provvedere al corretto smaltimento di questa tipologia di rifiuti, per
risparmiare tempi e costi dello smaltimento preferiscono abbandonare gli
scarti di lavorazione in strade isolate o dentro i cassonetti dei rifiuti
urbani, procurando un grave danno ambientale.

Così nel primo intervento, in via dell’Olimpo, mentre gli agenti tenevano
d’occhio la zona, transitando all’altezza di via Sofocle notavano un
autocarro posteggiato sul ciglio della strada dal quale tre persone
scaricavano attrezzi da cantiere e sacchi neri di grandi dimensioni per
abbandonarli all’interno del cassonetto dei rifiuti urbani.

Dall’esame dei rifiuti si riscontravano scarti di lavorazioni edili
consistenti in circa 2 metri cubi di pannelli in cartongesso e circa 3
metri cubi di intelaiauture metalliche, una tipologia di rifiuti catalogata
come speciale, da sottoporre ad apposite procedure di smaltimento.

Le tre persone identificate, A.V.C. di 25 anni, G.F. di 54 anni, G.B. di 59
anni, si dichiaravano operai dipendenti di una ditta edile e risultavano
privi dell’iscrizione all’albo nazionale gestori ambientali e del Fir, il
formulario di identificazione dei rifiuti.

Gli agenti procedevano quindi alla segnalazione all’autorità giudiziaria,
alle sanzioni per un iporto totale di 3.100 euro ed al sequestro
dell’autocarro.

Identico scenario in viale Regione Siciliana nord ovest dove, all’altezza
di Tommaso Natale gli agenti davano l’alt ad un autocarro con il cassone
coperto da telone, mentre percorreva la bretella laterale in direzione
Catania.

Dai controlli emergeva che il conducente G.C. di 52 anni, sprovvisto di
iscrizione all’albo nazionale gestori ambientali e del formulario di
identificazione dei rifiuti, trasportava un carico composto da circa due
metri cubi di sfabbricidi dismessi da un immobile in ristrutturazione
affidato allo stesso.

Anche in questo caso, oltre alla denuncia all’autorità giudiziaria ed alle
sanzioni di 3.100 euro per violazioni alla normativa ambientale, è stato
sequestrato il mezzo di trasporto.

Con questi ultimi interventi sale così a venti il numero degli autocarri
sequestrati nel 2017 per trasporto illecito di rifiuti, mentre ventisei
sono le persone denunciate all’autorità giudiziaria per violazioni alla
normativa ambientale.-