Inaugurato cablaggio in fibra ottica ultraveloce dell’istituto comprensivo Giovanni Falcone allo Zen

0
515

Palermo – Il sindaco *Leoluca Orlando *e il presidente di open fiber, *Franco
Bassanini*, hanno inaugurato questa mattina il cablaggio in fibra ottica
ultraveloce dell’istituto comprensivo giovanni falcone del quartiere zen
di palermo. Alla presenza, tra gli altri, del vice sindaco *Sergio Marino*,
degli assessori alla Scuola e all’Innovazione, *Giovanna Marano* e *Iolanda
Riolo*, e della dirigente scolastica *Daniela Lo Verde*, sono state
illustrate le potenzialità offerte ai circa 750 alunni dell’istituto
(scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado) grazie
all’infrastruttura Open Fiber che garantisce velocità di connessione a
prova di futuro.

“Siamo un città in cammino – ha dichiarato davanti agli studenti
dell’istituto Falcone il *sindaco di Palermo, Leoluca Orlando* – non a
caso riconosciuta Smart City dalla Ibm Foundation. Abbiamo programmato a
lungo termine in questo settore dall’anello telematico alla banda
ultralarga, anche e soprattutto con l’obiettivo di mettere insieme le
connessioni virtuali e quelle umane. Oggi siamo allo Zen, perché lo Zen è
Palermo e l’istituto G. Falcone è ancora una volta più avanti rispetto
alle altre scuole palermitane. La prossima scuola sarà l’Istituto Pertini,
a Brancaccio.

“La scelta del Comune – ha dichiarato *il presidente di Open Fiber
Bassanini* – è stata proprio quella di partire dalle scuole della città. Le
ultime ricerche mostrano unanimi che tra 15 anni almeno il 50% dei posti di
lavoro afferiranno ad attività che ancora non esistono, occupazioni legate
soprattutto alla tecnologia. La scuola deve cambiare proprio in questo
senso. La scelta di Palermo non è legata soltanto al fatto che siamo in
una grande capitale del Sud e del Mediterraneo. Qui il Comune e il sindaco
ha concluso il presidente Bassanini ci credono e hanno dimostrato
grande collaborazione perché hanno capito che così si costruisce il futuro.
Come Open Fiber a Palermo abbiamo *già raggiunto oltre 120mila unità
immobiliari*, per un *investimento di 90 milioni di euro*. La chiusura dei
cantieri è prevista entro aprile del 2019.

L’istituto G. Falcone è composto da tre plessi ubicati nella stessa
area. L’intervento di Open Fiber è consistito nella posa di fibra spenta
per collegare tutti i plessi scolastici (posa dei cavi a cura di Ericsson),
mentre l’attivazione del servizio è stata effettuata da Wind, in virtù
dell’accordo in essere con Open Fiber.

All’istituto sono state inoltre donate 3 lavagne interattive multimediali
(Lim) e 6 personal computer per le attività didattiche (possibilità di
accesso a piattaforme informatiche dedicate e altro). Il cablaggio in fibra
ottica ultraveloce ha reso pienamente operative le aule informatiche. Si
tratta della prima scuola interamente cablata in fibra ottica e già
connessa della città di Palermo.

L’incontro è stato anche l’occasione per fare il punto sullo stato
dell’arte del piano tracciato da Open Fiber per la città di Palermo. Nei
giorni scorsi è stata superata la soglia delle 120mila unità immobiliari
raggiunte dalla fibra ottica con tecnologia FTTH (Fiber-To-The-Home cioè
direttamente dentro casa), facendo di Palermo una delle città maggiormente
cablate d’Italia. Attualmente, le unità immobiliari raggiunte dalla fibra
ottica ultraveloce rappresentano oltre il 50% del totale progettato da Open
Fiber. Nel corso dell’iniziativa, gli alunni hanno infine testato la
velocità di connessione partecipando in tempo reale a un sondaggio
appositamente preparato dai loro docenti attraverso una particolare app.