Baby Pit Stop Unicef

0
571

 

Messina -Nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, alla presenza del sindaco, Renato Accorinti, dell’assessora alle Politiche Sociali, Nina Santisi, del presidente regionale Unicef, Umberto Palma e della responsabile del comitato provinciale di Messina, Angela Faranda, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del primo “Baby Pit Stop” a Messina. Presenti anche i professionisti messinesi che fanno parte del Tavolo tecnico regionale presso l’assessorato della Salute, del team valutatori/tutor dell’iniziativa globale “Comunità e Ospedali Amici dei Bambini”, e la presidente dell’associazione “Mamme di Petre Pan”, Giusi Quartarone. Il Baby Pit Stop (BPS) prende il nome dalla nota operazione del “cambio gomme + pieno di benzina” che viene effettuata in tempi rapidissimi durante le gare automobilistiche di Formula Uno. Nei BPS il cambio riguarda il pannolino e il “pieno” è di sano latte materno, ricco di nutrienti e di anticorpi. Dopo Torino, che il 13 Ottobre scorso ha inaugurato il suo BPS a Palazzo Civico, anche il Comune di Messina è, dunque, pronto ad accogliere mamme, papà e neonati nello spazio appositamente arredato. Il sindaco ha espresso grande soddisfazione “un evento come questo che, se pur piccolo, è fatto con sentimento – ha dichiarato Accorinti – esprime il sentire di questa Giunta che tiene in grande considerazione il senso dell’esistenza; bisogna essere veri, nel mondo regna la violenza e vengono perpetrate azioni squallide contro la vita. L’allattamento materno è vitale ed affettivamente importante perché completa il senso di maternità, è un esperienza di vita straordinaria”. “Ringrazio le istituzioni che hanno dato l’opportunità di portare avanti il progetto BPS preoccupandosi dell’infanzia – ha dichiarato il presidente regionale Unicef, Umberto Palma – i bambini sono il nostro presente e il nostro futuro”. Intervenendo la responsabile del comitato provinciale Unicef di Messina, Angela Faranda ha sottolineato che “ la realizzazione del primo “Baby Pit Stop” a Messina è un evento importante per la promozione dell’allattamento materno, nato grazie al costante dialogo con il Comune e in particolare con l’assessora Nina Santisi. “Giornata carica di significato grazie alla presenza dell’Unicef nazionale per l’impegno sul tema dell’infanzia – interviene l’asssessora Santisi – scegliendo la Città di Messina, che da oggi, grazie alla sinergia tra pubblico e privato, offre uno strumento importante mettendo a disposizione un luogo protetto dove poter esercitare il diritto all’allattamento; l’Amministrazione comunale si cura dei cittadini in tal senso, dando un segnale costante di attenzione alle famiglie. A metà febbraio partirà anche il servizio del micro asilo nido aziendale, al cui interno componenti dell’associazione “Mamme di Petr Pan” daranno supporto ed informazioni sull’allattamento. Ringrazio il Sindaco che ha accolto il progetto – ha concluso la Santisi – il coordinamento dell’Unicef che ha permesso la realizzazione del primo “Baby Pit Stop” in Città e l’Ikea che ha fornito gli arredi”. Dopo la conferenza stampa, è stata inaugurata la sala del BPS, al pian terreno di Palazzo Zanca, ingresso Piazza Antonello, dove le mamme potranno allattare il loro bambino e provvedere al cambio del pannolino in un ambiente protetto in cui si sentiranno a proprio agio.