SEF Bagheria:”La politica regionale e nazionale viene contestata pubblicamente anche da preti come Padre Cosimo Scordato e Padre Romano. Noi siamo con loro”

0
609

 

Bagheria (Pa) – La richiesta di una petizione sui Pronto Soccorso e la protesta contro Miccichè e contro l’assemblea regionale per il tentativo di aumentare gli stipendi è una contestazione autentica genuina che dovrebbe fare riflettere i cittadini.

Ma la cosa che ci fa molto preoccupare che solo pochi deputati regionali e Onorevoli nazionali hanno pubblicamente aderito a questa presa di posizione dei preti dell’Albergheria e di Altarello.

Siamo veramente davanti ad un Medioevo moderno dove pochi signori sono titolari di privilegi e moltissimi sono invece i servi della gleba.

In Sicilia non fa paura solo la Mafia ma anche il diplomatico perbenismo di uomini dal colletto bianco, che, comunque, non intendono abbandonare i loro privilegi.

Società e Famiglia intende essere solidale con Padre Scordato e Padre Romano accettando la loro posizione scomoda e autentica per il bene comune ed impegnandosi a votare solo persone autenticamente vere che voglio spendersi per la collettività.

Aurelio D’Amico per il Coordinamento di Bagheria di Società e Famiglia