Indice dei prezzi.A Palermo +0, 8% su base annua

0
459

 

Palermo – A Palermo l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività
nazionale (NIC) nel mese di dicembre ha fatto registrare una variazione
congiunturale rispetto al mese precedente pari a +0,4% (a novembre era
-0,5%).
Rispetto a dicembre 2016 si è invece registrata una variazione tendenziale
(cioè rispetto al mese di dicembre 2016) pari a +0,8% (a novembre era
+0,9%).

Rispetto al mese precedente, l’aumento più rilevante si è registrato nella
divisione: Trasporti (+2,4%). Le maggiori diminuzioni si sono invece
registrate nelle divisioni: Altri beni e servizi (-0,4%); Servizi
ricettivi e di ristorazione (-0,2%).

Passando alle variazioni rispetto allo stesso mese dell’anno precedente,
gli aumenti più elevati si sono registrati nelle divisioni: Trasporti
(+3,3%); Prodotti alimentari e bevande analcoliche (+2,1%); Abitazione,
acqua, elettricità e combustibili (+1,6%). Le maggiori diminuzioni si sono
registrate nelle divisioni: Comunicazioni (-0,8%) e soprattutto –
Istruzione (-20,3%), diminuzione quest’ultima dovuta principalmente
all’introduzione delle nuove norme sulla contribuzione studentesca
universitaria introdotta con la legge di stabilità 232/2016, che prevedono,
tra l’altro, agevolazioni fiscali per gli studenti che appartengono ai
nuclei familiari a basso reddito.

I dati, diffusi dall’Ufficio Statistica del Comune di Palermo che fa parte
del Sistema Statistico Nazionale, devono essere considerati provvisori, in
attesa della loro validazione da parte dell’Istat.