Scuola Rita Levi Montalcini

0
635

 Sinistra Comune: “Necessario attivare ogni possibile canale per trovare soluzioni e restituire dignità a chi lavora nel campo dell’educazione”

Palermo – Il caso della scuola Rita Levi Montalcini di Borgonuovo non è isolato –  dichiarano i consiglieri comunali di Sinistra Comune: Giusto Catania, Barbara Evola, Katia Orlando e Marcello Susinno. L’inadeguatezza delle strutture è un problema che affonda le sue radici nel passato. Un tempo si costruiva senza ratio, seguendo solo la logica del profitto. La speculazione edilizia, voluta da forze politiche colluse col sistema affaristico mafioso, ha ferito la città, lasciandoci in eredità strutture inadeguate. Oggi è dunque necessario attivare ogni possibile canale per individuare soluzioni che restituiscano dignità anche a chi lavora ogni giorno nel campo dell’educazione e dell’insegnamento. Esprimiamo solidarietà alla preside Marina Venturella e alle famiglie che hanno denunciato la situazione.
Il problema dei locali e la riduzione del personale Ata, altro nodo cruciale, possono compromettere l’autonomia della scuola. Ma un territorio complesso come Borgonuovo non può restare sguarnito di questo presidio essenziale. La  scuola offre opportunità e alternative concrete: i giovani devono avere gli strumenti e gli spazi giusti per costruire il loro futuro”.

Ph:Il gruppo di Sinistra Comune. Da sx: Katia Orlando, Marcello Susinno, Barbara Evola, Giusto Catania