La Polizia di Stato arresta tre malviventi per furto

0
560

 

Bagheria (Pa) – Nel corso delle ultime 24 ore, la Polizia di Stato, a Bagheria, ha proceduto all’arresto di tre malviventi ed ha sventato due distinti episodi di furto.

Si tratta di due furti del valore non particolarmente pingue ma che, per modalità di luogo e di tempo, denotano sfrontatezza ed irriducibilità degli aspiranti ladri.

Nel primo caso, un 29enne di Misilmeri ed un 24enne di Bagheria, alle 11:00 di mattina ed in una via centrale, corso Butera, hanno smontato l’unità esterna del condizionatore di un esercizio commerciale e lo avrebbero caricato nel cofano della loro vettura, se il passaggio di una volante del locale Commissariato non avesse interrotto l’azione criminosa.

Il tentativo di furto è stato, contestualmente, notato dal proprietario dell’esercizio commerciale che ha rivolto ai due malviventi una richiesta di chiarimenti in merito al loro operato. Non è servito molto tempo per far comprendere ai poliziotti cosa stesse accadendo ed i due malviventi sono stati tratti in arresto.

A distanza di qualche ora, un agro coltivato ad agrumi sulla statale “113”, è stato terreno di caccia di limoni per un 45enne pregiudicato di Villabate che vi si è introdotto ed ha riempito quattro grossi contenitori, di 30 kg. cadauno.

Anche in questo caso, l’inaspettato arrivo del proprietario dell’appezzamento di terreno ha guastato i piani del malvivente che ha cercato di indurre a più miti propositi la vittima: questi ha contattato il “113”, ha segnalato l’accaduto ed ha praticamente consegnato ai poliziotti il ladro di limoni.

L’uomo è stato tratto in arresto.