Rapinatore tenta roccambolesca fuga ma la Polizia di Stato lo acciuffa

0
318

 

Palermo – Un rocambolesco, seppur breve, tentativo di fuga, frustrato dagli agenti della Polizia di Stato è la curiosa appendice dell’arresto di un malvivente di 23 anni, palermitano senza fissa dimora, fermato ieri pomeriggio per una rapina impropria.

E’ stato, così, tratto in arresto Lo Coco Cipollina Roberto che, nel giro di qualche ora, ha sommato una denuncia per evasione all’arresto per rapina impropria.

I fatti: poliziotti appartenenti all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, allertati dalla Sala Operativa della Questura, intorno alle 15:00 di ieri, si erano recati in via Trabia dove i dipendenti di un esercizio commerciale avevano segnalato un individuo sorpreso a rubare.

Giunti sul posto, i poliziotti, all’interno del magazzino del negozio, avevano notato un parapiglia che coinvolgeva più persone, pertanto erano intervenuti per sedare gli animi.

Uno di loro, ancora in affanno, aveva raccontato di essere dipendente dell’esercizio commerciale e di avere sorpreso a rubare il giovane con cui era alle prese, all’atto dell’arrivo degli agenti.

Il malfattore, dopo essere entrato all’interno del locale, aveva arraffato quattro bottiglie di super alcolici e senza pagare stava per andarsene, a questo punto veniva bloccato e condotto dal personale dipendente nel magazzino dell’attività commerciale. Il malvivente era quasi riuscito a divincolarsi dalla presa dei dipendenti e avrebbe certamente guadagnato la fuga se non fosse stato bloccato dagli agenti, nel frattempo, giunti.

Il giovane, identificato per Lo Coco Cipollina Roberto, 23enne palermitano senza fissa dimora, era stato, quindi, arrestato, in flagranza, per il reato di rapina impropria e dopo le formalità di rito, condotto presso le camere di sicurezza della Questura in attesa di giudizio.

Durante la permanenza nelle celle di sicurezza, l’uomo, in serata, ha chiesto ed ottenuto, per un malessere, l’intervento di personale sanitario; questi, dopo avergli prestato le prime cure in loco, lo ha accompagnato in ospedale a bordo di un’autoambulanza, scortata da un equipaggio della Polizia di Stato. Una volta giunti presso l’ospedale Civico, quando il mezzo sanitario si è fermato in prossimità del Pronto Soccorso, il giovane si è prodotto in un repentino balzo, ha aperto il portellone dell’ambulanza e si è lanciato in una veloce fuga in direzione di via Tricomi. Il malvivente è riuscito, però, a percorrere solo poche decine di metri dopo essere stato inseguito e raggiunto dai poliziotti, che non lo avevano mai perso di vista.

Lo Coco, dopo essere stato bloccato, dovrà rispondere oltre che del reato di rapina impropria anche di quello di evasione.