Riflessione di un elettore prossimo alle votazioni di maggio a Ragusa

0
960


Elogio a tutti i portatori d’acqua. Ragusa e i suoi gregari politici…

Ragusa – Nella maggior parte dei candidati ragusani per le elezioni comunali noto un garbato ruolo di portatori d’acqua, nell’ottica di una politica dell’orticello, senza slanci e reali ambizioni. Alla fine, lo dico perché ogni giorno vedo un nuovo Satrapo di turno che si presenta per avere lo scranno più alto della città. Essendo disinteressato ad una attiva partecipazione politica locale…mi dà la forza dell’obiettività e dell’analisi disinteressata, un “ritorno” per la collettività da questa legge e da questa campagna elettorale c’è. Il massimo a cui possono aspirare ( I portatori d’acqua) è un ragranellamento di voti che possa poi permettere loro di poter chiedere qualcosina nei quartieri alti dei loro rispettivi partiti o liste civiche, nella prospettiva di farsi sentire in caso di incarichi in vista o di abboccamenti vari con qualche capoccia. Ad maiora!

Salvatore Battaglia