Ciao Fabrizio… nel tuo sorriso il nostro abbraccio

0
1176

 

Palermo – Ciao Fabrizio… nel tuo sorriso il nostro abbraccio. «La notizia della morte di Fabrizio Frizzi arriva come un macigno inaspettato. Si rimane storditi, increduli e poi dallo sgomento si passa al silenzio. I ricordi galoppano nella mente di chi l’ha conosciuto e tutti confermano la stessa verità: “Non si può morire così”. Noi in casa Parlamento della Legalità Internazionale lo ricordiamo con grande affetto richiamando alla nostra mente, nello scrigno dei ricordi, tutte le volte che ci si incontrava al Quirinale per l’inaugurazione dell’anno scolastico, e poi a Napoli e Sondrio. Ci si vedeva, ci si abbracciava e poi la foto che siglava una simpatia e un grande affetto. Fabrizio era semplicemente un grande professionista, un amico di tutti ma con il cuore in mano e il sorriso che brillava di una bontà inequivocabilmente solare. Amava le iniziative che gli raccontavamo, era un fan del nostro movimento e sempre aveva la battuta pronta avvolta da quel dolce sorriso che l’hanno reso unico e vero. Oggi Fabrizio ci guarda da lassù, dove nessun collegamento darà più voce a una diretta televisiva, ormai tutto è eterno e privo di collegamento, tranne quel dolce ricordo che non si può frantumare perché l’amore è grande. E chi genera e testimonia amore, non può morire mai. Ciao Fabrizio, ti vogliamo bene». (Salvatore Sardisco e tutta la famiglia del Parlamento della Legalità Internazionale)

Ph-da sx:Sardisco, Frizzi e Mannino

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo