Piano di Zonizzazione acustica

0
397
Il capogruppo del Pd a Ragusa Mario D'Asta

 

D’Asta: “ecco come ci muoveremo per arrivare all’approvazione”

Ragusa – Il piano di zonizzazione acustica al centro dell’ultima seduta della commissione Ambiente al Comune di Ragusa presieduta da Mario D’Asta. “Credo che con questa seduta di commissione consiliare – dice D’Asta – la buona politica abbia fatto un passo avanti su un tema tanto delicato quanto importante su cui non dobbiamo arrivare con posizioni pregiudizievoli e divisive. Credo che, con l’ascolto delle parti, che ho voluto convocare per seguire un metodo di confronto e condivisione, occorra compiere uno sforzo prima di analisi e poi di sintesi a partire dall’impianto legislativo nazionale che regolamenta il tema. Sul tappeto, i contenuti di uno strumento che punta ad offrire delle risposte fondamentali al servizio della città e delle istituzioni per programmare interventi in diversi settori della vita cittadina che tengano nel giusto conto il diritto alla salute, il diritto alla vivibilità, con le necessarie ragioni dei commercianti, che si scommettono nel campo della economia e del turismo, e dei cittadini tutti”.

E’ uno strumento propedeutico al regolamento per contrastare l’inquinamento acustico – aggiunge D’Asta – che deve tenere conto, come sottolineato, delle esigenze della salute dei cittadini e delle ragioni dei commercianti. Ho voluto convocare questa commissione per fare il punto. Di certo prendere atto che le carte, da giugno 2016, siano ferme nei cassetti della Regione mi lascia basito, sia per le negligenze palermitane sia per l’immobilismo di una amministrazione comunale che, in tutto questo tempo, non è riuscita ad incidere sulla questione. Ma, allo stesso tempo, tutto ciò ci induce a costruire una azione decisa e determinata, unitaria a tutti i livelli, dal punto di vista istituzionale, nei confronti di un assessorato e di uffici troppo fermi”.

Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti delle associazioni di categoria e del comitato civico per la tutela dell’ambiente e della salute. E’ stato concordato di accelerare l’iter a livello regionale per l’acquisizione della Vas senza cui il piano in questione non potrà diventare operativo. “I suggerimenti e il confronto maturato in commissione – chiarisce ancora D’Asta – sono stati molto proficui e stimolanti. Soprattutto perché ci consentiranno di dare una risposta, su questo ambito, alle esigenze complessive della città. Faremo in modo che i residenti, da un lato, possano dormire sonni tranquilli, senza penalizzare, dall’altro, le necessità degli operatori commerciali soprattutto nelle zone di grande aggregazione come, giusto per fare un esempio, piazza San Giovanni nel cuore del centro storico o Ibla oppure la frazione rivierasca di Marina in particolare nel periodo estivo. Tutto questo a partire dall’impianto della legge nazionale, dall’azione decisa nei confronti della Regione per sbloccare il passaggio Vas, cercando di accogliere tutti i suggerimenti apportati dai soggetti presenti in commissione per modificare ed integrare il piano di zonizzazione. Quindi, in un momento successivo si approderà in aula sia col piano di zonizzazione che col regolamento sull’inquinamento acustico. Serve uno sforzo di ascolto e di coinvolgimento, ma poi bisogna decidere ed andare avanti per fornire alla città uno strumento importante. Su questo tema ho intenzione, a breve, di organizzare una conferenza dei servizi per coinvolgere, ancora di più, la città”.

Ph: Mario D’Asta,Presidente Commissione Consiliare Ambiente