Pure il gas (della menzogna) contro Assad

0
696

 

Catania – “gas nervini sui civili della Ghouta”,titola su La Sicilia l’articolo di Lorenzo Trombetta che poi,prudentemente servendosi del condizionale,scarica sull’ “animale” Assad la solita (già prevista) accusa di aver gasato il popolo di Duma,ultima roccaforte “ribelle” nei sobborghi di Damasco. Oddio,come al solito,l’accusa prende spunto da imprecisate “fonti mediche” (saranno magari i tagliagole comosciuti come “caschi bianchi” ?) e trova supporto nelle deliranti parole di Trump e pure di Papa Francesco che si sono scagliati (direttamente e non) sul Presidente Assad,indicandolo come mandante dello abominio. Dimenticando entrambi la lezione delle “armi di distruzioni di massa di Saddam Hussein”, inventate dalla Cia per aggredire l’Iraq,rovesciare Saddam,assassinarlo e poi provocando il disastro iracheno e la formazione dell’Isis.Strategia di seguito replicata in Libia,con il linciaggio di Gheddafi e la frantumazione del territorio nazionale. Perseverando ulteriormente gli Stati Uniti,grazie al Nobel BombObama,hanno pensato bene di distruggere anche la Siria,sperando di eliminare (fisicamente) Assad ma la Russia di Putin,alleata naturale e storica di Damasco,questa volta si è messa di traverso (assieme ad Iran,Hezbollah,milizie scite e pure Palestinesi). Ha fermato l’aggressione ed ha permesso al Presidente Leone di riconquistare la parte più importante del territorio nazionale,con esclusione di Idlib e della provincia curda che,per inciso,sono ricche di petrolio e gas.

Nel far questo,ricordi il Papa,Assad ed alleati hanno liberato e salvato migliaia di cristiani dall’ Isis e dai terroristi filoccindentali che stavano per massacrarli impunemente.

Ora,con Duma già in procinto di essere riconquistata dalle Forze Tigre governative,con un piano pronto per la avvenuta evacuazione dei terroristi filoturchi e delle famiglie al seguito,Assad avrebbe fatto bombardare con il cloro ed il sarin un sottoscala con tanti poveri bambini ammassati proprio lì ?? Suvvia..,solo i polli o gente in malafede possono credere in qualcosa di simile (che,fatte le debite proporzioni,somiglia al tentato omicidio organizzato da Putin contro Skripal con un sarin fallimentare che però ha permesso allo Occidente la caccia alle spie ed il ritorno alla guerra fredda). Basterebbe che i giornalisti,tanto per essere sicuri,non si affidassero esclusivamente alle fonti (tipo Osservatorio sulla Siria,emanazione diretta dei terroristi siriani) di una parte in conflitto. Le agenzie di stampa russe,siriane,iraniane ed i corrispondenti al fronte avevano messo in guardia da mesi la pubblica opinione sul tentativo dei “ribelli” di coinvolgere Trump e soci ancor più direttamente con la scusa “dell’uso dei gas” da parte dei governativi.

La Sicilia,pur tra qualche dubbio,di fatto prende per buona la tesi americana..io (e pure altri lettori,ne sono arcisicuro) la contesto assolutamente !! E spero,nel nome della par condicio delle opinioni (sempre rispettata dal nostro giornale) che la presente venga pubblicata sulla stessa testata.

Nel contempo,visto che la tesi “colpevolista” impazza sui media generalisti tutti svenduti alla (dis)informazione senza replica,la inoltro pure alle testate indipendenti che,per fortuna,su internet non mancano…

Ph:Il presidente siriano Bashar Hafiz al-Asad. Da Formiche.net

Vincenzo Mannello