Inaugurato Pastificio GiglioLab

0
504
Leoluca Orlando

Presenti il ministro Orlando, il Sindaco Leoluca Orlando e l’arcivescovo mons. Corrado Lorefice

Palermo – Si è svolta l’inaugurazione del pastificio GiglioLab Srl che dal 1° maggio commercerà la pasta “Ucciardone”. La cerimonia è stata preceduta da uno spettacolo teatrale  per ricordare il 36mo anniversario dell’uccisione di Pio La Torre e Rosario Di Salvo e  la cerimonia di intitolazione della V sezione del carcere a Pio La Torre.

Erano presenti il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, il sindaco Leoluca Orlando, l’arcivescovo di Palermo, don Corrado Lorefice, il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho e il procuratore generale di Palermo, Roberto Scarpinato.

Grande apprezzamento da parte delle autorità ha avuto l’allestimento del pastificio e la consequenziale produzione di pasta all’interno del carcere. Segno che il progetto ambizioso portato avanti da GiglioLab Srl sta riscuotendo e della risonanza mediatica che l’innovazione ha prodotto. 

L’impresa, che nasce dall’esperienza trentennale del Pastificio Giglio, azienda leader nel settore della pasta fresca, ha preso il nome di “Giglio Lab” perchè vuole configurarsi come un laboratorio di sperimentazione tecnica e di materiali, di sperimentazione sociale, di sperimentazione alimentare, culturale ed educativa. Amministratore della società è Giuseppe Giglio, figlio del noto imprenditore Mimmo Giglio, che ha fondato questa nuova realtà con l’obiettivo non solo di assumere i detenuti e contribuire al loro processo di rieducazione in carcere, ma anche di contribuire alla nascita di un nuovo marchio produttivo che potrebbe contemporaneamente diffondere la grande qualità del grano duro siciliano ed un forte messaggio sociale. L’impegno e la scommessa degli imprenditori coinvolti, infine, è anche quello che tale progetto possa diventare un modello di buone prassi replicabile in altri istituti di pena.

La produzione sarà commercializzata dal 1° Maggio.