Mercato Ballarò:la Polizia di Stato infligge ad esercenti sanzioni per dodicimila euro

0
339

 

Palermo – Vasto servizio di controllo integrato del territorio nel quartiere di Ballarò.

Coordinati dalla Questura e, sotto la direzione del Commissariato “Oreto-stazione”, poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine, personale della Polizia Municipale e dell’Asp, hanno passato al setaccio le attività commerciali ricadenti nel popoloso quartiere cittadino, allo scopo di stanare sacche di illegalità che, per esempio, producano effetti di illecita concorrenza tra esercenti.

Bar, pub, trattorie e centri scommesse, le “ragioni sociali” dei principali esercizi controllati.

A fronte di 8 esercizi controllati, quattro hanno evidenziato irregolarità: in due pub, l’assenza di “Scia” sanitaria, l’assenza dell’apparecchio di rilevazione di tasso alcolemico e la mancanza del registro di autocontrollo, hanno generato violazioni il cui valore totale ammonta a 10.400,00 euro; al titolare di una trattoria di zona è stato contestato l’assenza del solo registro di autocontrollo, con contestuale violazione del valore di 2000,00 euro e, questa violazione penale, l’occupazione di suolo pubblico con conseguente segnalazione all’Autorità Giudiziaria.

Il titolare di un bar è stato, invece, invitato a presentarsi all’Asp per offrire chiarimenti in relazione all’assenza di documentazione mancante sotto l’aspetto igienico sanitario. Nei pressi di numerosi locali di zona, che, a ben vedere, rappresentano l’epicentro” della movida cittadina, sono stati controllati 24 persone, 6 delle quali, annoveravano precedenti per spaccio di stupefacenti.

Tra i controllati, anche un giovane di 19 anni nei cui confronti, soltanto lo scorso agosto, il Questore di Palermo aveva emesso un Daspo urbano, prevedendo un divieto di accesso ai locali ed ai luoghi ad essi limitrofi, oggetto del controllo. Tale circostanza, rappresentando una chiara violazione del provvedimento questorile, ha determinato la segnalazione del giovane all’Autorità Giudiziaria.

I controlli proseguiranno nel corso delle prossime settimane.