Mercato Ballarò: un arresto, tre dununciati, controlli e sanzioni per 8.000 euro

0
274

 

Palermo – Controlli in tutto il mercato storico per contrastare l’abusivismo commerciale. All’intervento, che è stato coordinato dal Commissariato “Oreto-stazione”, hanno preso parte agenti del Reparto Prevenzione Crimine e personale del Nucleo Antifrodi della Polizia Municipale e dell’ASP di Palermo.

Un centro scommesse con insegna “scommettendo.it”, in via Casa Professa angolo piazza Ballarò, è risultato sprovvisto di licenza di Pubblica Sicurezza e pertanto sottoposto a sequestro preventivo. Il gestore, invece, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Ad analogo provvedimento di sequestro è stata sottoposta anche una friggitoria-panineria della stessa via, anche questa priva di ogni sorta di autorizzazione di Polizia, mentre il titolare T. F., cl.59, è stato tratto in arresto per furto aggravato, in quanto aveva allestito artigianalmente un impianto di collegamento alla rete pubblica Enel, allo scopo di alimentare i locali e quanto di elettrico presente all’interno dell’esercizio, arrecando in tal modo alla società erogatrice un danno che ammonta a circa 25.000€.

Nel corso delle attività sono state controllate due trattorie in via Ballarò. Al titolare della prima sono stati contestati i reati di occupazione abusiva di suolo pubblico e il cattivo stato di conservazione degli alimenti; al titolare del secondo esercizio è stato contestato il cattivo stato di conservazione degli alimenti e, pertanto è stato anch’esso denunciato.

Tutto il cibo sequestrato, poiché non considerato idoneo al consumo alimentare da parte dei medici dell’ASP, è stato affidato ad una ditta intervenuta direttamente per la distruzione.

Nell’ambito dei controlli sono state elevate sanzioni amministrative pecuniarie per un valore complessivo superiore a 8000€.