Dopo inseguimento ad altissima velocità la Polizia di Stato ha arrestato due ladri d’auto

0
261

 

Palermo – La Polizia di Stato ha tratto in arresto nella flagranza del reato di furto di autovettura e resistenza a Pubblico Ufficiale, i palermitani Cavallaro Alessio, di anni 23 e Ficarra Luca Roberto, di anni 35.

Comunicato alla sala operativa della Questura di Palermo che un’autovettura, Fiat Punto, rubata, risultava in transito a Palermo in via Rosario Nicoletti, poiché era munita di sistema satellitare.

Immediatamente venivano fatte convergere diverse pattuglie, specificando che l’autovettura risultava in transito lungo il viale Regione Siciliana in direzione Catania.

Appena il veicolo veniva segnalato a Bagheria, la volante dell’omonimo Commissariato intercettava l’autovettura, accertando che all’interno vi erano due persone. Questi, alla vista della volante, aumentavano la marcia e si lanciavano materialmente contro l’autovettura di servizio, al fine di procurarsi la fuga.

Però l’autista della volante “Bagheria” prontamente riusciva ad evitare l’impatto frontale con il veicolo a forte velocità, per poi mettersi repentinamente all’inseguimento dei malviventi a bordo del veicolo. Dopo essersi immessi sulla Statale 113 in direzione Ficarazzi, i fuggitivi, sempre ad altissima velocità e a forte rischio d’incidente con gli altri veicoli in transito nel senso opposto di marcia, svoltavano in una strada sterrata, terminando la loro folle corsa contro il pilastro in ferro di un cancello. Entrambi gli occupanti uscivano dall’abitacolo e si davano alla fuga inseguiti e catturati, con non poca difficoltà vista la resistenza opposta, dagli Agenti di Polizia.

I due arrestati per il reato di furto aggravato in concorso e resistenza a Pubblico Ufficiale, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria venivano condotti, in attesa di giudizio, presso le rispettive abitazione agli Arresti Domiciliari.