La Polizia di Stato sventa due furti ed arresta due malviventi

0
205

 

Palermo – La Polizia di Stato, nelle ultime 24 ore, ha sventato due furti ed ha tratto in arresto, nella flagranza del reato, altrettanti malviventi in zone ricadenti nella competenza del Commissariato “Libertà” che, in effetti, ha compiuto gli arresti.

Nel primo caso, a finire in manette è stato T. G., palermitano, 38enne del Borgo Vecchio, con precedenti di polizia.

Ieri mattina, Agenti del Commissariato di P.S. “Libertà”, durante il normale servizio di controllo del territorio, raggiungevano la via Sampolo, ove era stata segnalata la presenza di individui sui tetti di alcuni edifici di una struttura abbandonata di proprietà dell’istituto Salesiano.

I poliziotti scavalcavano il cancello che si presentava regolarmente chiuso ed in fondo ad un viale notavano due individui intenti a spostare alcuni oggetti.

I due, accortisi della presenza degli agenti, fuggivano inseguiti dai poliziotti che riuscivano a bloccarne uno.

Il fermato veniva identificato per T. G., con precedenti di polizia.

Questi ammetteva le sue responsabilità e veniva tratto in arresto anche alla luce del ritrovamento, a terra, di sacchi di iuta, contenenti rame asportato.

Si è reso responsabile del furto di numerosi costumi da bagno, per un valore di poco inferiore a 100,00 euro, B.G., 40enne palermitano della Zisa.

L’uomo si era aggirato tra gli scaffali dell’Oviesse di via Cordova con una voluminosa borsa.

Il malvivente, ricorrendo ad un ingegnoso accorgimento, aveva oltrepassato le barriere antitaccheggio con la merce rubata, in effetti neutralizzandone i sensori.

E’ stata una pattuglia del Commissariato di P.S. “Libertà”, giunta in ausilio a personale di vigilanza al grande magazzino a fermare il ladro sul marciapiede limitrofo all’esercizio commerciale.

Anche in questo caso, il ladro è stato arrestato ed il provvedimento convalidato dall’Autorità Giudiziaria.