Controlli delle Forze dell’Ordine nella borgata di Sferracavallo. Effettuati sequestri di prodotti ittici ed elevate sanzioni

0
305

 

Palermo – Sequestri, sanzioni amministrative e contestazioni per violazioni al Codice della Strada sono gli esiti dei controlli effettuati dalle Forze dell’Ordine nella borgata marinara di Sferracavallo.

Con il coordinamento della Questura di Palermo e la direzione dei servizi affidata al Commissariato “San Lorenzo”, agenti del Reparto Prevenzione Crimine, unitamente a personale della Capitaneria di Porto e della Polizia Municipale hanno effettuato alcuni accessi ispettivi ad alcuni ristoranti ed esercizi pubblici di vicinato dediti alla vendita di prodotti ittici e alla somministrazione di bevande.

Al contempo, a cornice di sicurezza dei servizi, sono stati predisposti posti di controllo in alcuni punti nevralgici della zona, al fine di prevenire e reprimere condotte delittuose di automobilisti indisciplinati.

I servizi di controllo, volti a reprimere fenomeni di illiceità e abusivismo, hanno riguardato una dozzina di esercizi commerciali tra i quali ristoranti ed esercizi di vicinato. In tale contesto, nei pressi di piazza Beccadelli, è stato sanzionato un ristorante per la violazione della normativa riguardante la somministrazione di alimenti e bevande con una multa pari a 309 euro.

Sempre a Sferracavallo, nell’omonima via, è stato sanzionato un venditore in forma mobile di prodotti ittici: all’uomo sono state contestate la mancanza di licenza e l’inosservanza delle regole sulla tracciabilità dei prodotti in vendita, con conseguente sequestro di circa 20 kg di pesce ed una sanzione, in misura ridotta, pari a 1.500 euro che, se non pagata entro trenta giorni, potrà arrivare fino a 4.500 euro.

Nel corso dei posti di controllo effettuati lungo le arterie principali della zona sono state identificate circa quaranta persone e controllati venti veicoli, riscontrando violazioni al Codice della Strada relative a mancata revisione e al possesso di documenti di circolazione.

I servizi proseguiranno nel corso delle prossime settimane.