Festino di S.Rosalia

0
275


Dichiarazione Assessore Andrea Cusumano

“Palermo sceglie di sentirsi bambina, capace di guardare con fiducia al futuro, capace di immaginarlo e costruirlo; Palermo si richiama all’infanzia, al suo essere vivace, multicolore, curiosa e accogliente, libera da pregiudizi, da violenza, da discriminazione. Allo stesso tempo, Palermo Bambina simboleggia la città fragile e che sta crescendo, di cui tutti dobbiamo e possiamo prenderci cura, per il cui futuro tutti abbiamo il diritto ed il dovere di impegnarci, liberandoci da ogni forma di peste. E’ Rosalia bambina che con la sua innocenza e purezza si prende cura di Palermo.”

Dichiarazione Sindaco Leoluca Orlando

“Palermo, nell’anno in cui è Capitale Italiana della Cultura, ha scelto i bambini e le bambine quale tema del 394° Festino di Santa Rosalia.

I bambini evocano il valore del tempo, del futuro e del passato; i bambini sono un richiamo vivente al domani, alla possibilità e necessità di un progetto di futuro.

I bambini ci chiedono una visione, ci chiedono un progetto, ci chiedono un obiettivo, un orizzonte da raggiungere con l’impegno quotidiano. Palermo sceglie il punto di vista delle bambine e dei bambini perché nei giochi non fanno differenze di colore, provenienza, o religione, così come la città di Palermo che decide di accogliere chiunque raggiunge le sue coste.

Anche per questo qui e oggi, nel presentare il Festino abbiamo scelto di mostrare delle magliette rosse, divenute il simbolo della tragedia che colpisce centinaia di bambini, migliaia di  esseri umani.

Perché il Festino è anche, anzi è soprattutto il simbolo della possibilità di liberazione da ogni peste, anche e soprattutto dalla peste dell’indifferenza.”