Allo Sperone i Carabinieri scoprono un crack house ed arrestano un 41enne

0
281

 

Palermo – I Carabinieri della Compagnia di Palermo San Lorenzo hanno arrestato con l’accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti Parisi Pietro, palermitano classe 1977, volto noto alle forze dell’ordine.

Da giorni i militari avevano notato uno strano viavai di giovani dal suo box nei pressi di via Sperone. Insospettiti i Carabinieri sono entrati nel garage. Il Parisi alla vista degli uomini in divisa ha raccolto del materiale posto su di in una cerata da tavolo e ha tentato di disfarsene in bagno. I Carabinieri, seguendo i cristalli di crack caduti ai piedi del tavolo, sono arrivati fino alla tovaglia, sulla quale hanno trovato 57 dosi già confezionate ed un bilancino di precisione, oltre ad altri 28 grammi ancora da dividere in dosi.

L’uomo accompagnato in caserma, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato

tratto in arresto. Il Parisi è stato tradotto presso il Tribunale di Palermo e giudicato con rito direttissimo. In quella sede a seguito di convalida è stato sottoposto all’obbligo di dimora e contestuale presentazione alla P.G. e rimesso in libertà.

Durante un analogo servizio antidroga è stato deferito in stato di libertà con la medesima accusa, L.N.I. 20enne palermitano. A seguito della perquisizione domiciliare i militari hanno rinvenuto e sequestrato 17 pezzi di hashish per un peso di oltre 33 grammi e 47 € provento dell’attività di spaccio.