San Martino delle Scale. Per gli incendi dolosi ai colpevoli previsto il carcere fino a 15 anni

0
1304

Monreale (Pa) – San Martino delle Scale, pochi controlli e pochissima prevenzione sia da parte dell’amministrazione e sia da parte dei privati. Ogni anno l’emergenza incendi non viene mai gestita in tempo, i ritardi nell’affrontare gli incendi dipende dai pochi uomini e mezzi messi a disposizione. Bisogna anche denunciare i colpevoli  se si vuole il bene dell’ambiente.

Paolo Arduino del Gruppo Civico Amici di San Martino delle Scale dichiara – Gli incendi dolosi in generale sono quelli causati dai piromani, quei malati di mente che godono a mandare in fumo un bosco, magari solo per vedere gli aerei che lanciano acqua. Dolosi sono anche i roghi causati a volte dai lavoratori stagionali che si preoccupano di essere assunti l’anno successivo. E dolosi sono anche i roghi appiccati per puro vandalismo, o per protesta contro amministrazioni pubbliche, o per rappresaglia contro un parco, o ancora perchè si pensa di utilizzare successivamente il terreno «ripulito» dagli alberi per le coltivazioni. Non per edificare, in quanto funziona a dovere il vincolo di inedificabilità assoluta per 10 anni: dopo ogni incendio, la Forestale definisce il perimetro del territorio bruciato, individuano le particelle catastali ormai intoccabili, e i Comuni recepiscono.  

Le pene sono teoricamente molto severe (fino a 7 anni per un incendio, 10 anni se è un incendio boschivo, 15 anni se si è causato un danno grave ed esteso all’ambiente), però in cella ci sono ben pochi colpevoli.

G.T.

Ph:Dopo l’incendio a San Martino delle Scale