Campo Rom. Orlando e Mattina “da Destra solo incitamento all’odio razziale

0
164
Leoluca Orlando

 

Palermo – “Leggiamo senza stupore le reazioni scomposte di alcuni esponenti della vecchia e nuova destra alla ordinanza con la quale, in modo concordato con i cittadini palermitani di etnia Rom che abitano nel campo nomadi della Favorita, abbiamo dato una accelerazione al processo di dismissione dello stesso campo.

Innanzitutto non c’è stato e non ci sarà alcun “sgombero” proprio perché tutto avviene in modo concordato e all’interno di un percorso condiviso e certamente senza il ricorso ad alcuna forzatura.

E poi ovviamente nessun “canale preferenziale a danno dei palermitani” e questo per tre motivi.

Il primo è che i cittadini Rom sono palermitani; il secondo è che tutto avviene grazie a risorse economiche appositamente richieste e appositamente fornite dall’Unione Europea in base ad una programmazione fatta già negli anni scorsi nell’ambito delle politiche sociali e di inclusione del Comune; il terzo è che quanto avviene ed avverrà con i palermitani Rom non ferma né tantomeno pone alcun freno alle iniziative e alle politiche relative all’emergenza abitativa che coinvolgono gli altri palermitani. Ne è prova l’avvenuta consegna, solo la settimana scorsa, di 2 immobili a famiglie di palermitani non Rom in emergenza ed il fatto che queste assegnazioni continueranno nei prossimi giorni senza subire alcun rallentamento a seguito della ordinanza.

Purtroppo da una parte della Destra, di fronte alla inoppugnabile verità dei fatti ed alla lampante dimostrazione che si possono fare scelte amministrative sul tema in modo civile, viene solo un inaccettabile incitamento all’odio razziale.”

Lo dichiarano il Sindaco Leoluca Orlando e l’assessore Giuseppe Mattina.