Ricordato il Commissario Giuseppe Montana

0
329

Il Commissario Beppe Montana
Il Questore di Palermo Renato Cortese

Porticello-S.Flavia (Palermo) – Il Commissario, ucciso da due killer mafiosi il 28 luglio del 1985, era il capo della Catturandi, specializzato nella caccia dei latitanti. Brillante investigatore, ha unito intelligenza, arguzia alla sua passione di poliziotto. Resta ancora attuale una sua frase che recita:” I nostri successi non sono solo il frutto di investigazioni, ma anche del progresso culturale”. Oggi quel progresso culturale è stato il collante della società civile che ha contribuito, in questi anni, a scuotere le coscienze di ognuno di noi. Nelle scuole di ogni ordine e grado si parla di criminalità mafiosa e dei guasti che produce in ognuno. Perchè non basta che le Forze dell’Ordine vengano potenziate senza la collaborazione del cittadino che non deve girarsi dall’altra parte quando succedono le cose intorno a lui. Le commemorazioni sono utili se carichiamo del giusto significato i simboli che esse esprimono, altrimenti, vite stroncate non riusciranno a scalfire il peggiore nemico della partecipazione alla vita collettiva:l’indifferenza.

Ida Cangemi