La Polizia di Stato, arresta due uomini sorpresi ad “armeggiare” sulla saracinesca di un deposito

0
272

 

Palermo – La Polizia di Stato, ha tratto in arresto Santoro Giuseppe 54enne e Enea Leonardo 34enne entrambi palermitani resisi responsabili del reato di tentato furto aggravato in concorso.

Poliziotti appartenenti all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, su disposizione della Sala Operativa, si sono recati in via Mortillaro, dove, su linea di emergenza ‘113’, è stata segnalata la presenza di due individui che, con un flex, stavano cercando di forzare la saracinesca di un magazzino.

Giunti sul posto, gli agenti hanno notato due persone chinate davanti la saracinesca segnalata, questi accortisi dell’arrivo delle volanti hanno cercato di disfarsi del flex gettandolo a terra.

Sono stati subito fermati ed identificati per arresto Santoro Giuseppe 54enne e Enea Leonardo 34enne, ed alla richiesta su cosa stessero facendo sul posto, hanno addotto le più disparate e fantasiose giustificazioni, nel frangente, sul posto è arrivato il proprietario del magazzino che ha verificato con i poliziotti il tentativo di furto.

All’interno del magazzino, si constatava la presenza di diverse macchine per condizionatori complete, dal valore di 500 euro cadauna, corredate da diverse decine di metri di cavo di rame, oltre all’attrezzatura necessaria all’installazione ed altri attrezzi vari, per un valore totale di circa 15.000,00 euro, si verificava inoltre assieme al proprietario che non vi era alcun ammanco.

Sul luogo dell’intervento sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro, il flex completo di prolunga utilizzato per forzare la saracinesca, un lucchetto reciso ed un martello.

I due malviventi, arrestati per il reato di tentato furto aggravato in concorso, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente ed in attesa di essere giudicati, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari.