Ruba 500 metri di cavi di rame ma incontra i Carabinieri in borghese

0
430

Prizzi (Pa) – In contrada Misita, i Carabinieri, liberi dal servizio, traevano in arresto: C.V., 38enne del luogo, noto alle forze dell’ordine.

I militari, liberi dal servizio, nel transitare in quella contrada Misita a bordo della propria autovettura, notavano il ladro mentre era intento ad asportare, cavi di rame appena predati. Gli investigatori, senza farsi accorgere della loro presenza sono riusciti a bloccare il malfattore mentre tentava di caricare 500 metri di cavi in rame, che aveva appena divelto dalla linea telefonica collegata ad un palo della società Telecom.

Il danno arrecato all’ente è in corso di quantificazione, mentre i cavi di rame recuperati nel corso dell’intervento sono stati sottoposti a sequestro ai fini probatori.

Pertanto, i Carabinieri della Compagnia di Lercara Friddi intervenuti in collaborazione dei colleghi, hanno interessato personale specializzato della società Telecom per valutare il danno e il ripristino della linea telefonica.

Per il ladro solitario di rame anche chiamato ”oro rosso”, sono quindi scattate le manette e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, veniva tradotto presso il proprio domicilio dove è rimasto in regime degli arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo, conclusosi con la convalida dell’arresto e la misura dell’obbligo di presentazione in caserma dai Carabinieri, rimesso in libertà.