Lo Curto:”Privati gestiscano casa riposo dell’opera Pia “Giovanni XXIII” di Marsala”

0
263

Marsala (Tp) – “L’Opera Pia “Giovanni XXIII” di Marsala abbia la
possibilità di gestire la casa protetta per anziani attraverso una
partnership pubblico-privata. L’affidamento della gestione ad un
soggetto privato per la struttura che può ospitare fino a centoventi
anziani metterebbe in sicurezza, dal punto di vista finanziario,
l’Opera Pia che conta attualmente su quindici dipendenti a tempo
indeterminato e cinque contrattisti con arretrati sugli stipendi per
quaranta mesi. Ho incontrato il commissario straordinario
dell’Ipab, Pasquale Locurto, prospettando questa soluzione con
l’obiettivo di rimettere in bonis la gestione della casa di riposo
dove attualmente soggiornano ventiquattro anziani. Credo che già per
settembre, con la piena ripresa della macchina amministrativa
regionale, si possa lavorare all’emanazione di un bando ad hoc che
apra all’impresa privata la gestione della casa protetta. Seguirò
personalmente l’iter ed apprezzo la volontà manifestata dal
commissario straordinario dell’Ipab marsalese di assecondare questa
procedura. Abbiamo il dovere di far funzionare la struttura per gli
anziani e di garantire il lavoro ai dipendenti dell’Ipab “Giovanni
XXIII”. Troppo spesso la Regione ha dato dimostrazione di non
valorizzare le Ipab nelle gestione delle attività alle quali sono
preposte, a vantaggio di privati che invece hanno fatto proliferare il
numero delle case protette per anziani”. Lo afferma Eleonora Lo Curto,
capogruppo dell’Udc all’Assemblea regionale siciliana.