Città del Vaticano: il Cardinale Salvatore De Giorgi apprezza il lavoro culturale di Nicolò Mannino

0
1927
Cardinale Salvatore De Giorgi
Cardinale Salvatore De Giorgi

 

Città del Vaticano – E’ stato Arcivescovo di Palermo e in questo suo servizio alla chiesa del capoluogo siciliano ha da subito apprezzato lo zelo culturale di Nicolò Mannino, docente di religione cattolica, a fianco dell’allora direttore dell’ufficio “Insegnanti di Religione Cattolica” Don Francesco Muscarella. Il Cardinale Salvatore De Giorgi, molto stimato e amato dal clero palermitano e da tutti i componenti dell’Arcidiocesi ha conosciuto da vicino Nicolò Mannino e anche se oggi ricopre un importante ruolo in Vaticano presso la Santa Sede, non ha mai dimenticato l’esperienza di pastore e guida della chiesa palermitana e quanti – come il Prof. Nicolò Mannino e tanti altri ancora – hanno collaborato fortemente e con entusiasmo alla diffusione del Vangelo a partire sempre dal Kerigma della gioia proposto nei Vangeli. E’ da pochi giorni la notizia che Nicolò Mannino (Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale) lavora alla stesura di un nuovo libro dedicato interamente alla figura di Don Tonino Bello, icona splendida e profetica di Vescovo povero tra i poveri, ricco di tanta bellezza e trasparenza d’animo tanto che recentemente Papa Francesco si è recato proprio sulla sua tomba a pregare. Il titolo della prossima pubblicazione di Mannino è “Profeticamente Scomodi: quando un Uomo si sporca le mani, Don Tonino Bello”. A introdurre il testo proprio il messaggio del Cardinale De Giorgi, arrivato dal Vaticano che anticipiamo nel nostro giornale. 

«Caro Professore Nicolò Mannino ho letto con interesse e anche con emozione il tuo lavoro culturale su Don Tonino Bello. 

L’ho conosciuto personalmente sin dagli anni del Seminario Regionale di Molfetta, del quale eravamo entrambi alunni, e soprattutto da sacerdote e da Vescovo, appartenendo entrambi alla Conferenza Episcopale Regionale Pugliese. Posso quindi affermare che tu hai dipinto un ritratto autentico e affascinante del Servo di Dio e ne hai sintetizzato con vigore il ricco, coinvolgente e per tanti aspetti profetico magistero che lo accosta anche nelle scelte di vita al grande Papa Francesco.

Ti ringrazio di cuore e auguro che il tuo pregevole lavoro si diffonda soprattutto tra quanti si mettono a sevizio della legalità, della giustizia e della pace, delle quali Don Tonino è stato uno dei più grandi testimoni del nostro tempo con l’intelligenza della fede e la forza dell’amore.

Con fraterna e sempre memore cordialità». Card. Salvatore De Giorgi

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo