Nuovi percorsi dei bus navetta

0
244

Il consigliere comunale di Siracusa Carlo Gradenigo

Siracusa – La stretta collaborazione tra l’assessore alla Mobilità Giovanni Randazzo, i responsabili di settore Geometra Vinci e Tringali e il dirigente Natale Borgione ha portato al superamento di una situazione emergenziale che rischiava di paralizzare il servizio navette nel periodo più importante per il turismo a Siracusa e al contempo di migliorarne il servizio.
Ripristinate 3 delle 6 navette comunali con una spesa di circa 5.000€ per l’acquisto dei ricambi necessari, si è tornati a valutare i percorsi che tali mezzi devono compiere con un occhio all’efficienza.
Esclusa la possibilità di realizzare una corsia preferenziale su via Malta a causa della ridotta dimensione della carreggiata all’altezza dell’Urban Center, si è pensato di ridurre la lunghezza della linea 1(blu) deviandone il percorso su Via Rizza ed eliminando il passaggio ad anello su Corso Matteotti/Piazza Archimede, mantenendo solo il perimetro dell’isolotto di Ortigia. L’intento è stato quello di diminuire i tempi di attesa, aumentare la frequenza di passaggio delle navette e tamponare le cause dei guasti alle stesse. Per tale ragione sono state temporaneamente eliminati dal percorso i tratti di Corso Umberto (foro siracusano) e via Francesco Crispi. Strade le cui pessime condizioni causano spesso la rottura dei già precari mezzi elettrici.
Per favorire ulteriormente l’accesso al centro storico, alle 2 navette predisposte sulla linea blu, si aggiunge un terzo mezzo che dalle 18:00 in poi convergerà dalla linea 2 rossa (Umberto/Cappuccini/Von Platen/Parco Archeologico) alla linea 1 (blu) sino alla chiusura delle corse. Saranno così a 3 le navette sulla linea Ortigia/Corso Umberto.
Un primo passo verso l’efficientamento di un servizio essenziale per la città che necessita di mezzi e infrastrutture dedicate.
Un lavoro, quello svolto dall’assessore Giovanni Randazzo e dai tecnici incaricati che in una situazione critica (resa ancora più complicata dalla imminente scadenza del contratto di manutenzione delle navette), ha permesso di trovare una soluzione e mantenere vivo il servizio navette nella settimana di ferragosto.