Ad Avola inizia la settimana di Montauban

0
386

Avola (Sr) – È iniziata ieri la “settimana di Montauban”. La delegazione della città francese, con a capo il sindaco Brigitte Bareges, è stata accolta al Municipio per rinnovare il gemellaggio con Avola, in piedi da due anni.

Ad accogliere gli ospiti d’oltralpe, in una cerimonia in aula consiliare, il sindaco Luca Cannata e l’assessore alla Cultura Simona Caldararo. Il primo cittadino Bareges, nel suo discorso di ringraziamento per la calorosa accoglienza in città, ha ricordato i profondi legami culturali con l’Italia da parte della città di Montauban e il fortissimo legame commerciale con Avola. Da oltre cento anni, infatti, la cittadina iblea esporta le pregiatissime mandorle a Montauban, dove vengono lavorate da un’importante azienda di prodotti dolciari, la Maison Pécou.

Uno scambio culturale turistico commerciale con al centro la mandorla di Avola” ha detto il sindaco Cannata che ha parlato poi dello scambio proficuo per il turismo e per il commercio dei prodotti agricoli tra le due città, in un’ottica di cooperazione anche facendo “rete” con i comuni viciniori. Tanti gli appuntamenti ai quali prenderanno parte gli ospiti francesi durante la settimana di permanenza ad Avola. Ieri è stata inaugurata la mostra fotografica “Les 400 coupes – storia di una città e città di storia” visitabile fino al 30 settembre e organizzata dalla Ville de Montauban e dalla città di Avola in collaborazione con Pro Loco. Spazio anche per una visita a Palazzolo Acreide mercoledì. La delegazione visiterà infatti anche Palazzolo, l’area archeologica di Akrai e il suo barocco.

Ringrazio l’amministrazione di Avola – dice l’assessore comunale al Turismo di Palazzolo Acreide, Maurizio Aiello –per condividere con noi questo importante momento che farà conoscere il nostro paese alla delegazione francese. La capacità di lavorare in rete sarà strategica per svilupparsi e solo lavorando insieme alle altre realtà della provincia, potremo diventare ancora più competitivi dal punto di vista turistico”.

Giovedì sarà, poi, la volta di una serata musicale, ad ingresso gratuito, al  “Garibaldi”. Sul palco del teatro cittadino si alterneranno Philippe Fasan, Vincenzo Loreto,  Sebastiano Alongi, Paolo Rizza e il gruppo folk “Val di Noto”. Venerdì alle 17, al Centro Giovanile Falcone-Borsellino, tavola rotonda “Avola-Montauban tra rapporti culturali e commerciali”. Seguirà visita del Museo della Mandorla e degustazione di prodotti del territorio. Per l’occasione, sarà svelato un pannello di Corrado Frateantonio, donato al Museo dalla famiglia del Maestro.