Crystal e Samuele… Noi li ricorderemo così. Mannino e Sardisco “vittime innocenti che ci chiedono di non dimenticarli”

0
1043
Da sx:Sardisco e Mannino

 

Roma – Crystal e Samuele… Noi li ricorderemo così. Mannino e Sardisco “vittime innocenti che ci chiedono di non dimenticarli”. «Loro saranno presenti nella commozione e nel ricordo, in un minuto di silenzio e poi un applauso che arriverà fino lassù. Stiamo parlando dei due bambini precipitati giù dal ponte di Genova e che tua la grande famiglia del Parlamento della Legalità Internazionale vuole fortemente ricordare il prossimo 24 ottobre a partire dalle ore 14.30 presso la Sala dei Gruppi Parlamentari a Montecitorio in occasione dell’inaugurazione dell’Anno Accademico. Sono due piccole vite stroncate da un ponte che accartocciandosi e precipitando ha portato con sé uomini donne e bambini vittime di tutto e di più. Questi bambini hanno un nome, un volto, un sorriso, una vita azzerata e che non va dimenticata: Crystal Cecala 9 anni. Avrebbe iniziato la IV primaria alla Scuola Maraschi di Oleggio (NO). Fino ad Agosto la scuola di Crystal faceva parte della D.D. dal primo settembre di quest’anno doveva far parte della direzione didattica guidata dalla D.S. Daniela Rossi, simpatizzante del Parlamento della Legalità Internazionale. E poi vi è lui: Samuele Robbiano, 7 anni, frequentava la seconda B dell’Istituto Comprensivo Campomorone (GE). Salvatore Sardisco, vice presidente del Parlamento della Legalità Internazionale precisa: “I bambini sono gli angeli della famiglia, il nuovo e il bello che avanza, la semplicità e la bellezza fatta persona e noi diamo loro il primo posto, tutto il nostro affetto e il nostro incoraggiamento. Ricordare Crystal e Samuele vuol dire guardare negli occhi il presente – dice Salvatore Sardisco – e agire sempre a favore della vita dando il meglio e il massimo di noi perché legalità sia rispetto della vita e sviluppo del territorio sempre dinnanzi a Dio e alla propria coscienza”. Da questo momento tutte le scuole che partecipano al Convegno del 24 ottobre a Montecitorio possono dar vita a delle iniziative adottando queste due “anime” questi due “Angeli”. Nicolò Mannino non usa mezzi termini “Questi bambini gridano Verità e Giustizia. Gridano perché non meritavano (come tutti i 43 cittadini) di crollare giù coperti da un ponte abbandonato all’indifferenza di chi doveva garantire una viabilità sicura e a norma. Qui pagano gli innocenti – sottolinea Nicolò Mannino – e noi non possiamo stare a guardare senza ridare vita e voce a chi non voleva morire in questo modo. Vi sono in due scuole italiane – conclude Nicolò Mannino – due banchi vuoti, due sedie vuote, e forse con un fiore al posto dei libri e dei quaderni. Noi non puntiamo il dito verso nessuno ma vorremmo che il sorriso di queste vittime e principalmente di questi bambini non dia sonno a chi poteva e non ha fatto”. E così “il raduno nazionale del prossimo 24 ottobre – conclude Salvatore Sardisco – presso la Sala dei Gruppi Parlamentari a Montecitorio, si colora già di emozione e di semplicità, dove la retorica e la passerella non troveranno posto poiché vi saranno solo gli addetti ai lavori che programmeranno e daranno vita a tante iniziative perché Crystal e Samuele possano vivere nel cuore di chi li ama”».

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo