Lo Curto:”da nuovo ministero per la disabilita’ nessuna iniziativa degna di menzione per assicurare servizi di assistenza ad alunni disabili”

0
280

Palermo – “Fa rabbia che il servizio di assistenza igienico-personale
ed alla autonomia e comunicazione a favore degli alunni disabili non
sia ancora pienamente attivo in Sicilia, a Palermo in particolare ed
anche in altri territori, a causa delle scarse risorse destinate ai
Comuni ed alla Scuola. Quando questo governo nazionale dirà qualche
parola chiara sugli investimenti che intende fare per risolvere questo
problema che riguarda anche la dignità di chi è diversamente abile,
potremo dire che alla chiacchere ed al populismo il governo
gialloverde fa seguire i fatti. Finora anche del nuovo Ministero per
la disabilità, istituito dal governo Conte, non conosciamo alcuna
iniziativa degna di menzione. Ci farebbe piacere se una volta per
tutte, il sistema di assistenza agli alunni disabili venisse posto al
centro dell’azione politica, garantendo tutele piene e certezze di
risorse e competenze. Non è ammissibile che i tagli che il governo
nazionale sta imponendo a Scuola, Regioni e Comuni aprano al consueto
rimpallo di responsabilità su chi deve operare per garantire il
diritto allo studio ai minori disabili. Esprimo solidarietà ai
rappresentanti dei genitori di alunni disabili che hanno annunciato lo
sciopero della fame. Ma è inaudito che in uno stato di diritto si
debba arrivare a tanto per consentire la frequenza a scuola dei propri
figli con i dovuti supporti di assistenza. Piuttosto suggerisco di
adire le vie legali, atteso che il Miur è stato più volte condannato
anche con sentenze della Cassazione sulla base del fatto che i diritti
allo studio per gli alunni disabili non può essere né compresso né
limitato neppure dalla legge di stabilità e dagli strumenti finanziari
dello Stato”. Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo dell’Udc
all’Assemblea regionale siciliana, già dirigente scolastico.