75 anni, pollice verde per la coltivazione della Canapa Indica. I Carabinieri lo arrestano, nonostante la sua passione

0
218

 

Partinico (Pa) – Il territorio del palermitano sta rivelandosi un’area propizia per le coltivazioni di Canapa Indica, sia all’aperto, come in questo caso sia indoor, al chiuso dentro capannoni, appartamenti e simili. In questi mesi del 2018 sono oltre una dozzina le oltivazioni scoperte dai Carabinieri e, chissà quante altre ancora ce ne saranno occultate nelle verdi vallate del palermitano.

Questa volta il luogo è Partinico, alle porte di Palermo dove i Carabinieri della locale Compagnia coadiuvati da un’unità cinofila del Nucleo Carabinieri di Palermo Villagrazia, nel corso di un servizio volto al contrasto dello spaccio di  sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto con l’accusa di produzione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, Arculeo Antonino, 75enne partinicese, pensionato volto noto alle forze dell’ordine.

Antonino Arculeo

Gli uomini dell’Arma a seguito della perquisizione domiciliare hanno rinvenuto 5 Kg. di marijuana, chiusi in uno scatolone che era stato celato nell’intercapedine del tetto dell’abitazione.

La perquisizione è stata successivamente estesa al villino rurale di proprietà dell’Arculeo in contrada Turrisi, dove i militari hanno rinvenuto alcune scatole contenenti complessivamente 1,750 Kg. di marijuana, nonché 6 piante della medesima sostanza stupefacente alte circa 2 metri, coltivate nel terreno di pertinenza del villino.

Tutto il materiale sequestrato è stato depositato presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Palermo, dove verrà sottoposto alle analisi qualitative e quantitative.

L’uomo tradotto presso il Tribunale di Palermo, è stato giudicato con il rito direttissimo. In quella sede, a seguito di convalida dell’arresto, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Ida Cangemi