Massoneria,Lo Curto:”legge voluta da fava è subdola e cattiva, persegue obiettivi discriminatori e persecutori”

0
296


Palermo
– “Mai una legge è stata subdola e cattiva come questa voluta
dell’onorevole Fava che persegue obiettivi discriminatori e
persecutori solo ed esclusivamente nei confronti della massoneria. È
una legge liberticida, perché se fosse animata dall’esigenza esclusiva
della trasparenza, dovrebbe essere estesa a ogni e qualsivoglia
formazione associativa cui i deputati possono essere iscritti. C’è un
pregiudizio ideologico che accomuna le opposizioni che disconoscono la
storia antica ed anche recente della massoneria che pubblica il
proprio statuto per il quale ogni adepto giura fedeltà ed obbedienza
alla Costituzione e alle leggi dello Stato. Il parlamento si copre di
ridicolo approvando una legge stupida ed insulsa che rischia di essere
impugnata e che nulla aggiunge all’obbligo dei deputati di fare in
modo trasparente il proprio dovere. Piuttosto che conoscere se un
deputato sia o meno iscritto alla massoneria, ai cittadini credo
interessi cosa abbia fatto e quanto abbia lavorato per fare leggi
finanziarie che producano sviluppo e creino occupazione, quali leggi
per attrarre investimenti per le infrastrutture e le grandi opere, per
lo sviluppo sostenibile, per migliorare la sanità, l’agricoltura, far
crescere il turismo, l’innovazione e la ricerca. I lavoratori della
formazione professionale, i disabili, gli Asu, i Pip, i lavoratori
delle Ipab senza stipendi da mesi rideranno di questo ddl e purtroppo
anche del parlamento. Peraltro oggi, l’approvazione di questo ddl su
cui la segreteria generale dell’Ars ha espresso parere negativo attesa
la nota giurisprudenza nazionale e comunitaria che nel merito va in
tutt’altra direzione, costituisce un pericoloso precedente. Comprendo
il delicato ruolo di garante svolto dal Presidente Miccichè ma sono
preoccupata di quanto oggi è accaduto per una norma che non doveva e
non poteva essere votata”. Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo
Udc all’Assemblea regionale siciliana.